logo desktop
logo mobile
SELEZIONE CORRENTE: TEMA=ENOGASTRONOMIA
risultati: 28
RICERCA CORRENTE:
HOME > News, articoli e comunicati:GRAN PREMIO NOÈ : Anteprima con Ribolla & Ribolle

GRAN PREMIO NOÈ : Anteprima con Ribolla & Ribolle

autore: Orianna Furlan | tema: ENOGASTRONOMIA
data di pubblicazione: 18-11-2015

L'edizione autunnale del Gran Premio Noè aperta con la visita all’Accademia «Jaufré Rudel», presso la Loggia dei Mercanti

L’avvio alla versione autunnale del Gran Premio Noè a Gradisca d’Isonzo, in occasione del 50° anniversario dalla sua prima edizione del 1965,  è avvenuto martedì 17 novembre, prima con la visita all’Accademia «Jaufré Rudel», presso la Loggia dei Mercanti, e poi con le degustazioni di Ribolla presso il Palazzo del Monte di Pietà.

Nella sede dell’Accademia, dopo gli iniziali saluti portati dal Presidente Fabio Cavalli e quelli del Vice Sindaco di Gradisca e Assessore alla Cultura Enzo Boscarol, la rappresentante dell’Accademia  Marialuisa Cecere, ha  fornito una sintesi sulle varie attività dell’Accademia, che costituitasi nel 1988 con lo scopo di promuovere lo studio della musica del medioevo romanzo, si è successivamente dedicata alla cultura e alla vita medioevale attraverso ricerche tecniche ed approfonditi studi interdisciplinari, dedicati alla musica, alle armi, alla tattica militare, alla poesia, alla danza, all’alimentazione ed alla cucina. A quest’ultima sezione ha dedicato il suo intervento il Presidente Cavalli, che, nell’introdurre il tema delle regole del bere nel Medioevo, ha ricordato la Ribolla gialla di Corno di Rosazzo, proprio come un antico vitigno medioevale.
Sulla storia delle armi e sulla tattica militare, è intervenuto Vinicio Quassi, che ha fornito puntuali informazioni sulle armi inastate esposte alle pareti della sala, come il roncone, l'alabarda, la partigiana, la corsesca con lo spiedo alla friulana, il brandistocco, ed utilizzate a partire dal 12° secolo, sia per offendere un bersaglio a cavallo, sia per agganciarlo, per poi strapparlo a terra.

Dopo la visita alle collezioni dell’Accademia di studi medioevali «Jaufré Rudel», il focus si è spostato sulla Ribolla gialla, un antico vitigno autoctono della regione Friuli-Venezia Giulia a bacca bianca, tipico delle colline orientali della regione. 
Della Ribolla del Collio ne ha parlato il produttore Silvan Primosic, che con un’approfondita conoscenza del vitigno legato al territorio di Oslavia, ha presentato le diverse declinazioni della Ribolla gialla: quella giovane, la versione spumantizzata e quella vinificata secondo la scuola di Oslavia in macerazione. Le degustazioni sono state abbinate alle caldarroste e alle produzioni cormonesi dei formaggi Zoff e degli affettati D’Osvaldo.
Oltre alle Ribolle dell’azienda agricola Primosic, nel corso dell’incontro sono state presentate altre Ribolle,  provenienti  sempre dal territorio di Oslavia e prodotte da aziende come Il Carpino, La Castellada, Fiegl.
Inoltre i rappresentanti dell’azienda familiare Pizzulin, di Prepotto,  hanno presentato la loro produzione di Schioppettino, il vino autoctono a bacca rossa proveniente dal vitigno  storicamente detto Ribolla Nera, la cui zona d’eccellenza si estende proprio nel comune di Prepotto. Come sottolineato dai produttori, il vino presenta una marcata tipicità, che deriva dalle caratteristiche della vallata dello Judrio, nonché dalla rigorosa selezione delle uve durante la vendemmia, determinandone una bassa resa per ettaro, ma una elevata qualità.

Ancora una volta, nel corso dell’incontro la Ribolla gialla con le sue varianti ha avuto modo di confermare il ruolo di protagonista nel panorama vitivinicolo regionale, che - come ha precisato Federico Cleva, che ha sostituito Stefano Cosma nel corso dell’evento - sarà valorizzato anche attraverso i prossimi appuntamenti. 
Nei giorni 20, 21 e 22 novembre, in concomitanza con Chocofest, nel foyer di Sala Bergamas saranno presentati i vini spumanti e frizzanti della regione;
giovedì 26 novembre l’evento “Arte & Vini” sarà dedicato alla visita guidata della Galleria d'arte contemporanea "Luigi Spazzapan" per conoscere le collezioni e la mostra su "Gervasoni", con assaggi di Vino della Pace;
infine l’appuntamento dicembrino “Libro & Vini” di giovedì 10, sarà dedicato alla presentazione del libro sul Terrano di Friderik Vodopivec ed alle degustazioni di questo tipico vino dell’altopiano carsico.
Orianna Furlan